Sei in: Skip Navigation LinksHome > News-Primopiano

CONTRIBUTI ECONOMICI A FAVORE DI NUCLEI ECONOMICAMENTE FRAGILI IN EMERGENZA COVID-19
Indietro

 
Alla luce di quanto indicato a livello nazionale, in sinergia con quanto già attivo in relazione all’emergenza “coronavirus”, è prevista l’erogazione dei contributi spesa (buoni spesa) individuati dall’ordinanza del Dipartimento Protezione Civile in data 28 marzo 2020, come di seguito disciplinato.
 
L’erogazione potrà avvenire a seguito di una breve valutazione da parte dell’ufficio servizi sociali – Servizio di segretariato sociale, verrà realizzata mediante colloquio telefonico da cui emerga l’effettiva condizione di vulnerabilità del cittadino e del suo nucleo famigliare che temporaneamente si trova in mancanza o limitazione di reddito economico che gli permetta di rispondere ai bisogni primari.
 
Quanto dichiarato nel corso del colloquio andrà autocertificato e sarà oggetto di verifiche successive, a norma di legge.
 
Potranno accedere a tale beneficio tutti i cittadini che vertono nelle condizioni di cui sopra a causa dell’emergenza COVID-19, con particolare attenzione (a titolo esemplificativo), alle seguenti categorie:
- Privi di occupazione non destinatari di altro sostegno economico pubblico;
- Soggetti con Reddito di Cittadinanza attualmente sospeso, revocati e decaduti;
- Nuclei familiari numerosi (5+ componenti);
- Nuclei monogenitoriali;
- Anziani soli con pensione minima o in assenza di pensione;
- Nuclei che a seguito del COVID-19 si trovano con conti corrente congelati e/o nella non disponibilità temporanea dei propri beni e/o non possiedono strumenti di pagamento elettronici;
- Nuclei con disabili in situazione di fragilità economica;
- Partite Iva e altre categorie non comprese dai dispositivi attualmente in definizione a livello ministeriale.
Il beneficio spetta anche ai cittadini stranieri purchè residenti nel comune. Per i cittadini stranieri non appartenenti all’Unione Europea, si richiede il possesso di un titolo di soggiorno in corso di validità.
 
Valore del buono una tantum:
Valore per un solo componente 100 euro
Incremento di 50 euro per ogni ulteriore componente
Incremento di altri 50 euro per ogni neonato – infante nella fascia 0-3 anni
 
Caratteristiche del buono:
L’erogazione dei buoni potrà essere effettuata fino ad esaurimento fondi (trasferimenti ex Ordinanza Prot. Civ. n. 658 del 29.03.2020 e fondi integrativi dedicati fundraising).
 
Modalità dell’erogazione del buono:
Il buono spesa verrà rilasciato direttamente all’interessato di norma il giorno successivo al contatto telefonico e previa acquisizione dell’autocertificazione dello stato di bisogno, con due modalità alternative:
- BUONO SPESA DA UTILIZZARE PRESSO GLI ESERCIZI DEL PAESE: ritiro del buono cartaceo presso il palazzo comunale con accesso esterno alla sala consigliare, dalle 12,00 alle 12,30 (escluso sabato e festivi);
Gli esercenti convenzionati sono ad oggi: COOPERATIVA RINASCITA di via Valbona, LEIDI di via M. dei Campi, TIRABOSCHI di via IV Novembre e CAPELLI di via Pontesecco. 
- BUONO SPESA DA UTILIZZARE PRESSO I SUPERMERCATI IPERAL DI PETOSINO O CAREFOUR DI VALTESSE: invio del buono digitale mediante e-mail (pdf da stampare per utilizzare presso l’esercizio prescelto).
 
Come si richiede il buono:
Telefonando ai Servizi Sociali comunali, al numero telefonico 035 571026, interno 6, interno 4, da lunedì a venerdì dalle 9,00 alle 12,00.
 
 
Il Sindaco